Gergo Ingegneristico

23 10 2008

Avete mai avuto a che fare con un Ingegnere? Vi è mai capitato di parlarci e non capire assolutamente nulla, o comunque vi è sembrato di capire, poi invece vi siete accorti che non era quello che intendeva quel benedetto ingegnere?!

Bè…ora vi svelo il significato dei termini utilizzati dagli Ingegneri, così la prossima volta saprete come comportarvi:

Gergo ingegneristico – Significato

1. Sviluppato dopo anni di ricerche intensive – È stato scoperto per puro caso
2. Stiamo testando al momento diversi approcci al problema – Per il momento andiamo avanti per tentativi
3. Il progetto secondo lo schema originale comporta impreviste difficoltà – Stiamo lavorando su qualcos’altro
4. Progetto in stretta collaborazione – Abbiamo preso un caffe’ assieme
5. Un esauriente rapporto, basato su un approccio innovativo, e’ in preparazione – Abbiamo assunto tre neo-laureati
6. Si ritiene che il cliente sara’ soddisfatto dei risultati – Siamo cosi’ in arretrato sui tempi di consegna che il cliente accettera’ qualsiasi risultato
7. I test operativi preliminari hanno dato risultati inutilizzabili – Quel fottuto affare e’ saltato in aria quando l’abbiamo acceso
8. I risultati del test sono stati estremamente gratificanti – Incredibile, ha funzionato davvero !
9. L’intero concetto e’ stato abbandonato – La sola persona che ci capiva qualcosa e’ andato in pensione
10. Pregasi aggiungere commenti e firmare- Dividiamoci la responsabilita’ per questo
11. Completamente nuovo – Le parti non sono intercambiabili con modelli precedenti
12. Massiccio- Non provate neanche a sollevarlo senza attrezzature adeguate
13. Robusto – Piu’ che massiccio
14. Leggero – Appena meno pesante che massiccio
15. Nessuna manutenzione – Impossibile da aggiustare
16. Basso livello di manutenzione – Quasi impossibile da aggiustare
17. Seguiamo lo standard – L’abbiamo sempre costruito cosi’
18. Prevedo tempi di consegna di circa due mesi se non avvengono imprevisti – (Sicuramente capitera’ qualche cosa e se lavoreremo duro si potra’ forse consegnare entro un anno
19. I disegni sono buoni entro i propri limiti – Abbiamo appena iniziato, tracciando un punto o due
20. Il disegno sarà formalizzato nel rapporto del prossimo periodo – Non abbiamo ancora iniziato questo lavoro, ma dobbiamo dire qualcosa
21. Sono stati provati diversi approcci – Non sappiamo dove siamo, ma ci stiamo muovendo
22. L’intero concetto dovrà essere abbandonato- L’unico che capiva la cosa non c’è più
23. Essenzialmente completo- Metà fatto
24. Prevediamo… – Speriamo in Dio!
25. Il rischio è alto, ma accettabile – 100 a 1, ma con 10 volte il budget e 10 volte la manodopera, possiamo avere una chance di 50/50
26. Problemi seri, ma non insormontabili – Ci vorrà un miracolo. Dio dev’essere un program manager
27. Non ben definito – Nessuno ci pensa
28. Richiede un’ulteriore analisi e attenzione nella gestione – Totalmente fuori controllo

Annunci




Fare Ingegneria

17 10 2008

Spesso (praticamente tutti i giorni) nel mio lavoro viene utilizzato questa frase per indicare qualsiasi progetto o elaborato da me svolto.

Mi sono chiesto diverse volte perchè venisse usato proprio questa terminologia e soprattutto il significato letterale, così ho fatto qualche ricerca e sono riuscito a trovare qualche cosa che più o meno soddisfa la mia curiosità:

L’Ing. Giulio Ripa in un suo articolo scrive:

Fare ingegneria oggi significa: dato un qualsiasi problema, questo viene analizzato, idealizzato operando delle semplificazioni in base ai risultati che vogliamo ottenere.
I fenomeni ad esso connessi vengono così rappresentati con un modello opportuno che viene scelto a secondo del bisogno. Tale scelta quindi è condizionata dalla specificità ed idealizzazione del problema dato e dalle risposte che vogliamo.

La natura di tali idealizzazioni ammissibili nelle analisi di un problema, cioè nella scelta delle grandezze sulle quali operare poi con il calcolo, è determinata dal problema nella sua interezza e perciò dipendente non soltanto dalle proprietà del sistema considerato ma anche da quali sono le domande a cui noi vogliamo rispondere.
La domanda a cui deve rispondere un Ingegnere è in ultima analisi sempre quella di realizzare qualcosa con il massimo di produttività (quantità di prodotto ottenuto nell’unità di tempo a parità di altri fattori produttivi), ottenendo cioè il massimo risultato con il minimo costo.”

Abbastanza chiaro, no?!

Stay tuned.





Sorridi… Domani sara’ peggio.

13 10 2008

Chi di voi non si è mai scontrato con l’ imponente leggi di Murphy?

In questo periodo sono molto soddisfatto delle mie scelte e della mia vita ma occorre restare con i piedi per terra per non rischiare di volare troppo in alto, quindi valutare bene le scelte e vivere giorno per giorno affrontando le difficoltà che sono alla nostra portata, pianificare e impegnarsi sempre al massimo delle nostre capacità!

E….ogni tanto dare una letta alla “Murfologia”:

Legge di Murphy: Se qualcosa puo’ andar male, lo fara’

Corollari
1. Niente e’ facile come sembra.
2. Tutto richiede piu’ tempo di quanto si pensi.
3. Se c’e’ una possibilita’ che varie cose vadano male, quella che causa
il danno maggiore sara’ la prima a farlo.
4. Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa puo’ andare male,
e si prevengono, immediatamente se ne rivelera’ un quinto.
5. Lasciate a se stesse, le cose tendono a andare di male in peggio.
6. Non ci si puo’ mettere a far qualcosa senza che qualcos’altro non vada
fatto prima.
7. Ogni soluzione genera nuovi problemi.
8. I cretini sono sempre piu’ ingegniosi delle precauzioni che si prendono
per impedirgli di nuocere.
9. Per quanto nascosta sia una pecca, la natura riuscira’ sempre a scovarla
10. Madre Natura e’ una puttana.

Leggi il seguito di questo post »