Albo dei Periti o sezione B dell’albo degli Ingegneri?

2 08 2008

Come promesso oggi parleremo dalle differenze pratiche che si hanno iscrivendosi ai due diversi albi in oggetto, cioè quello di Ingegnere Junior (cioè Ingegneri sezione B) o quello di Perito Industriale.

Ai sensi del DPR 328/01 un titolare di DU (Diplomato Universitario) o laurea L (Laureato) potrebbe indifferentemente confluire i vari albi a seconda della corrispondenza del titolo posseduto. Un DU o una laurea triennale L in ingegneria consentirebbe l’accesso sia all’albo dei periti industriali che a quello degli ingegneri -sezione B.

In effetti la scelta non è affatto indifferente, in quanto con l’iscrizione all’ordine degli ingegneri -sezione B- il soggetto non potrebbe eseguire attività tecniche intellettuali complete se non sotto la direttiva di un ingegnere senior -sezione A, pur potendo utilizzare il titolo di ingegnere junior.

L’iscrizione all’albo dei periti industriali con la laurea L o con il diploma universitario DU corrispondente alle apposite tabelle del DPR 328/01, invece, consente a pieno titolo di svolgere le attività tecniche intellettuali dei periti industriali nella loro completezza. Ovviamente, in quest’ultimo caso, il titolo professionale utilizzato sarà quello della professione esercitata, ovvero: perito industriale laureato.

Annunci